Sapevi che la mancanza di riposo può influenzare l’aumento di peso? Vediamo come.

Mentre é risaputo quanto il sonno influenzi il benessere generale, poche persone sanno che ha anche un legame diretto con il peso.

Questa relazione è stata evidenziata da uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Chicago, coordinati dalla dottoressa Eva Van Cauter, direttrice del Center for Sleep and Metabolism. Secondo la ricerca scientifica, dormire meno di 7 ore a notte contribuirebbe in modo significativo all’aumento di peso. Il motivo è che meno riposo corrisponde a un maggiore appetito durante il giorno perché il corpo tende automaticamente a nutrirsi di più per rimanere sveglio più a lungo. Il sonno è infatti una condizione essenziale per regolare molti meccanismi biologici, sia mentali che fisici.

Mentre dormi, il metabolismo rallenta, permettendo al corpo di consumare meno e ottimizzare le sue riserve energetiche. Dormire male e poco interrompe questo ritmo, quindi l’aumento dell’appetito è uno dei tanti modi in cui la natura cerca di compensare ciò che le manca. Si stima che una sola ora in meno di sonno rispetto alla media consigliata di 7/8 ore si traduca in un consumo di circa 300 calorie in più al giorno e 1 chilogrammo di peso corporeo in più a settimana!

Tutto ciò è dovuto alla diminuzione dell’ormone della sazietà, mentre la grelina, l’ormone della fame, aumenta. Ecco perché, nonostante i tentativi di eliminare il grasso attraverso l’esercizio fisico, si ottengono pochi risultati. È ovvio che dormire di più e meglio non è l’unica cosa che puoi fare, ma è una buona abitudine che dovrebbe far parte di uno stile di vita sano, compresa una dieta ricca e varia.

Per rimetterti in forma, oltre ad andare in palestra e chiedere consiglio a un nutrizionista, potresti semplicemente aumentare le ore e la qualità del riposo, ripristinando così l’equilibrio del tuo corpo.