Da tutte le parti sentiamo raccomandarci che bisogna fare più sport, che bisogna muoversi almeno mezz’ora o fare almeno 10.000 passi al giorno. Ma se abbiamo già giornate super piene, come incastriamo un’attività fisica o sportiva che sia?

Chiariamo innanzitutto che cosa si intende per attività fisica: si tratta semplicemente di mettersi in movimento. Poco importa se si tratta di eseguire lavori domestici o fare dello sport. Per muoversi basiamoci su un’attività che facciamo quotidianamente, come ad esempio, fare le scale, camminare, andare in bicicletta e fare le pulizie.

Ecco ora alcuni suggerimenti su come restare attivi.

1.Guarda la tua agenda e individua il momento migliore per praticare sport. Segnalo e non te ne dimenticherai. Dopo un po’ di tempo farà parte della tua routine quotidiana. Se poi hai un amico che viene con te, é ancora meglio perché sarai più motivata/o.

2. Crea un calendario delle tue attività. Prendi un calendario e scrivi i giorni che sei riuscita/o a raggiungere i tuoi obiettivi in termini di minuti d’attività fisica. Alla fine del mese potrai constatare i tuoi progressi e sarai più motivata/o e soddisfatta/o! Il tempo ideale per settimana é di 150 minuti d’attività moderata. Per attività moderata si intende un’attività che ci permette di parlare con qualcuno e che ci fa sudare leggermente. Un esempio di questa attività potrebbe essere portare a spasso il proprio cane.

3. Ripartizione. Da tre a cinque volta la settimana sarebbe ideale. 30 minuti d’attività quotidiana sarebbero ancora meglio. Puoi distribuire le attività durante tutta la giornata, così per esempio:

  • 10 minuti per andare a prendere la metropolitana;
  • 10 minuti per camminare dalla metro all’ufficio (scendendo una fermata prima);
  • 10 minuti per passeggiare nel quartiere durante la pausa pranzo;
  • 10 minuti per tornare a prendere la metro;
  • 10 minuti per rientrare (anche in questo caso scendendo una fermata prima);

4. Trova l’attività che ti piace davvero. Se non l’hai ancora trovata, provane alcune e vedrai che prima o poi la trovi. Corsa, camminata nordica, crossfit, danza o nuoto sono solo alcuni esempi di attività che potresti praticare.

5. Metti da parte i sensi di colpa. L’obiettivo a lungo termine é quello di far diventare la tua attività un abitudine. Se una sera rientrando dal lavoro ti senti stanca/o e vuoi restare a casa sola/o o con la tua famiglia, fallo senza sentirti in colpa. Rilassarsi è altrettanto importante che fare movimento. In più se hai già seguito la ripartizione, sei a posto, non devi aggiungere altra attività.

6. Rinforza i tuoi muscoli. Non devi fare necessariamente sollevamento pesi. Una seduta di Pilates o di yoga ti aiuteranno a rinforzare i tuoi addominali per esempio.

Allora, che dici, si può fare?